Cani da difesa: quale razza scegliere

http://www.25alsecondo.it/?p=825

I cani da difesa si dimostrano il frutto di attente selezioni e incroci create dall’uomo allo scopo di difendere il territorio e il nucleo familiare dei proprietari. Tuttavia, per scegliere il cane da difesa più indicato, si dovranno valutare attentamente non soltanto la razza d’origine ma anche la tipologia di addestramento ricevuta e il carattere dell’animale stesso.

Bullmastiff

La razza canina da difesa Bullmastiff risulta un incrocio tra un Mastiff e un Bulldog, selezionato in origine al fine di poter essere inserito nella cattura dei bracconieri. Il Bullmastiff presenta una struttura fisica robusta e al tempo stesso armoniosa, rendendosi adatto alla difesa dissuasiva del proprio nucleo familiare. Il suo carattere vanta tratti tranquilli e devoti al proprio proprietario, affezionandosi con semplicità anche ai bambini.

Dobermann

La razza canina da difesa Dobermann è stata creata grazie ad un incrocio della razza Pinscher. In origine questa razza si era dimostrata particolarmente aggressiva e pericolosa anche nei confronti del proprio proprietario, mentre ad oggi le selezioni odierne hanno permesso un riequilibrio del proprio carattere, rendendoli una razza da difesa affettuosa con il proprio nucleo familiare. Le orecchie del Dobermann non vengono più tagliate come accadeva in passato, rendendolo un cane più armonioso anche a livello estetico.

Pastore Belga Malinois

Il Pastore Belga Malinois si dimostra una razza canina da difesa presentandosi muscoloso ma di taglia media, a pelo corto. Tra le quattro diverse varietà il Malinois risulta un cane equilibrato sicuro di sé, difficilmente aggressivo senza una motivazione, riservando una particolare attenzione soprattutto al proprietario, adattandosi anche ai nuclei familiari più numerosi, vantando una spiccata sensibilità.

Riesenschnauzer

Il gigante Riesenschnauzer veniva utilizzato come una razza canina dedita alla conduzione del bestiame. Dal 1900 il Riesenschnauzer venne selezionato allo scopo della difesa personale sia per l’attacco che per la difesa. Questa razza risulta particolarmente equilibrata, restia in presenza di estranei, indicato anche per la presenza di bambini all’interno del proprio nucleo.

Akita

La razza canina da difesa Akita si presenta particolarmente fedele al proprio proprietario, ribattezzato come il cane nazionale in Giappone. In passato la razza veniva impiegata all’interno dei combattimenti e della caccia all’orso, successivamente incrociato con altre razze per incrementarne le dimensioni. Odiernamente la razza da difesa Akita si dimostra robusta, forte e proporzionata a pelo doppio, mai aggressiva senza apparenti motivazioni, adatta anche alla quotidianità con i bambini. A livello educativo la razza necessita tuttavia di un addestramento impegnativo da parte di tutto il nucleo familiare.