http://www.25alsecondo.it/?p=905

La razza Siamese è originario dell’Asia, caratterizzato da una fisicità longilinea, una testa triangolare e il pelo generalmente corto. Il gatto Siamese arrivò in Europa nel 1871, durante il corso di un evento d’esposizione londinese. Nel corso del XX Secolo il gatto Siamese divenne particolarmente amato soprattutto in America, fino ai giorni nostri.

Prima di adottare un gatto Siamese è fondamentale conoscere a fondo il carattere dell’animale, la sua indole e le sue caratteristiche. Scopriamo insieme, all’interno dei prossimi paragrafi, tutto quello che c’è da sapere sulla razza Siamese.

Origini e cenni storici

Il gatto Siamese, originario dell’Asia, si diffuse dapprima in Inghilterra per poi espandersi nel resto dell’Europa e in America. Tra le maggiori patrie di elezione della razza, compresi i successivi ibridi, si trovano l’Inghilterra e la Thailandia. Gli incroci selezionati, sopratutto i Siamesi dagli occhi tipicamente blu, hanno portato alla nascita della razza attuale. La prima apparizione del gatto Siamese che si ricorda è datata 1880 quando, il re del Siam, decise di regalare una coppia di questa razza al console inglese Owen Gould.

Descrizione fisica e carattere del gatto Siamese

Il gatto Siamese presenta una taglia media. In origine i suoi tratti ricalcavano quelli tipici orientali, mentre con il passare del tempo e dei vari incroci, ha assunto i tratti spigolosi di oggi con una testa di forma triangolare. Le zampe del Siamese sono lunghe e sottili, mentre i piedi si presentano in forma ovale di piccola dimensione. Il collo è slanciato e muscoloso, mentre la coda del Siamese è generalmente lunga e sottile.

La testa di forma triangolare si allinea alla punta del naso e le orecchie grandi, delineando una forma a cuneo. Il gatto Siamese vanta tratti visivi orientali, con occhi di colore blu in forma obliqua rispetto alla struttura del naso. Il mantello del Siamese è sottile e aderente al corpo, caratterizzato da un colore uniforme sui toni dell bianco e del crema, con aree denominate points in direzione delle orecchie, del muso, della coda e delle zampe nere.

A seconda della temperatura i points della razza Siamese possono variare l’intensità del proprio colore. A livello caratteriale il gatto Siamese si dimostra una delle razze più docili e addestrabili, adatta anche al guinzaglio. Pur dimostrandosi un esemplare docile il Siamese non si adatta a tutti i soggetti. Fisicamente si presenta agile e particolarmente atletico, in grado di modulare i miagolii in modo quasi impressionante.