Concime per orto: quale scegliere?

http://www.25alsecondo.it/?p=1287

L’hobby del giardinaggio, comporta una serie di azioni che permettono di avere un terreno fertile e piante rigogliose. Avete un orticello che volete far fruttificare? Allora dovete scegliere il concime per l’orto adatto al vostro terreno.

Le pratiche di concimazione partono con l’ossigenazione della terra. Un errore comune, che tante persone commettono, è quello di dispensare concime senza alcun senso. Ci sono dei semplici “step” da seguire. I passaggi per nutrire la terra si effettuano anche in base alle stagioni. Una volta che avete preso coscienza della cura dell’orto, creerete una programmazione facile da seguire.

Arriva la stagione “dormiente”, il concime invernale migliore

In inverno la terra si addormenta e questo si riflette anche sulle piante e sulle verdure. Per concimare il terreno si deve prima di tutto arare o zappettare le zolle. Si devono togliere le radici dell’erbacce. Questo è un passaggio importante perché altrimenti esse andranno a nutrirsi e a impoverire nuovamente l’orto.

Il concime invernale deve essere a lento rilascio. Una volta che la terra è “bruna”, cioè arata, notate quale sia la sua composizione. Vi diamo dei consigli! Se la terra si presenza biancastra, di color beige chiaro o ambrata, si ha una terra molto calcare, quindi povera di nutrienti. Occorre un concime invernale molto fertile e assolutamente biologico. In questo caso si consigliano:

  • Letame bovino, ovino o equino
  • Pollina
  • Guano
  • Farina di sangue

Queste tipologie di concime permettono di avere una parte organica che attrae e crea lombrichi ed altri insetti che “smuovono” la terra in modo naturale. La grande presenza di nutrienti riesce a garantire una nuova vita alla terra.

Concime invernale per la terra argillosa

In caso la vostra terra è argillosa, molto scura, di un sano colore rosso o marrone intenso, siete fortunati. Si tratta di una terra ricchissima di nutrienti. Lo svantaggio è quella che è anche molto drenante. Questo vuol dire che si riempie di acqua quando piove e si “spacca” quando c’è il Sole.

Il concime invernale consigliato è:

  • Stallatico
  • Compost
  • Cenere
  • Zeolite

In questo modo si riduce l’azione drenante e rimangono i nutrienti per un buon terreno fertile.

Concime per orto: fallo da solo!

Come essere sicuri di acquistare dei prodotti con una coltivazione bio, cioè biologica? Semplice, la dobbiamo fare da soli. Il concime fatto in casa è facile da preparare, occorre solo pazienza. Possiamo utilizzare 3 diversi elementi, vale a dire:

  • Posa del caffè
  • Bustine da tè
  • Gusci di uovo

Li possiamo dividere oppure unirli.

Le bustine di tè devono avere il filtro in carta da riso, altrimenti si aprono, si preleva la polvere del tè e il filtro lo si butta via. I gusci di uovo devono essere tritati finemente. Dopo appena un mese, questo concime fatto in casa è già pronto all’uso.

Nutrimento per la terra in estate

L’estate porta siccità e questo impedisce al terreno di rilasciare i suoi nutrienti. Il concime estivo deve essere liquido. Solo in questo modo si riesce a dispensare la giusta quantità di nutrienti e quindi a garantire un’azione ottimale per la concimazione del terreno. Questo nuovo metodo è anche chiamato “fertirrigazione”.

Vi diciamo un segreto, non occorre acquistare già del concime estivo liquido, ma lo potete fare da soli. Basta sciogliere i concimi sopra elencati in almeno due litri di acqua. Un trucchetto semplice, quando utile.