Frutta con la lettera i: elenco con periodi e caratteristiche

http://www.25alsecondo.it/?p=1654

In Italia oggi c’è una grande varietà di frutta, sia mediterranea, asiatica, esotica e tropicale. Tuttavia, anche se i nomi sono “strani”, inusuali, per la nostra lingua, troviamo che non ci sono frutti che iniziano con la i.

Appellandoci alla memoria, la prima cosa che ci viene in mente è: insalata. Solo che non si tratta di un frutto, almeno che non vogliamo filosofeggiare dichiarando che è una frutta della terra. In realtà si parla di una verdura.

Scavando in giro per il mondo abbiamo, alla fine, trovato un frutto che inizia con la lettera i, cioè la:

  • Iabuticaba o Jabuticaba

Conosciuto anche come l’albero dell’uva.

Una pianta che nasce spontanea in Brasile, dove oggi ci sono coltivazioni chilometriche per soddisfare la richiesta. In Italia, anche per colpa del clima e della composizione del terreno, ha vita breve.

Particolarità del frutto brasiliano

Conosciamo meglio l’albero dell’uva, vedendo sia le caratteristiche, il sapore e anche la bellezza.

La prima caratteristica della Iabuticaba o Jabuticaba, è quella di avere un frutto che cresce direttamente sulla corteccia. Parliamo di veri e propri alberi ad alto fusto. La fioritura rende le sue “foreste” fiabesche poiché l’albero si ricompre di soffici petali bianchi. Sembra che ci sia la neve, ma non lo è.

Questo momento è chiamato “caulifloria” ed avviene anche negli alberi del carrubo e nell’albero di giuda. Lo Iabuticaba fiorisce due volte all’anno e l’impollinazione avviene solo tramite il vento, non con gli insetti.

In seguito compaiono i chicchi simili all’uva, ma che sono medio grandi. Chicchi tondi perfetti, che poi diventano neri. Il sapore è simile alla nostra uva da tavola, ma con la buccia molto dura. Ha molte proprietà mediche. In Brasile è usato per la cura di tonsilliti, asma e anche per malattie bronchiali.

Il periodo di raccolta è in piena estate. Avviene in un massimo di 4 giorni perché deperisce velocemente.

Lo Iabuticaba cresce libero

Un’altra caratteristica dell’albero dell’uva, è quello che riguarda la mancanza di potatura.

Questo albero deve crescere, svilupparsi, rompersi in modo naturale, non deve essere potato altrimenti muore perché viene attaccato dai parassiti. Infatti i rami vecchi si essiccano da soli e cadono in modo da non avere delle “ferite” dove possano introdursi gli insetti.

Elenco di altri frutti che contengono la lettera i

Ovviamente, se non vogliamo essere poi così pignoli, possiamo dire che c’è un ricco elenco poi di frutta che contiene la lettera i, ma nel nome proprio.

Tanto per dare un’idea, diciamo che i frutti che contengono la i sono:

  • Limone
  • Mandarino
  • Acai
  • Tamarindo
  • Litchi
  • Goji

Insomma ce ne sono realmente tanti, ma è abbastanza normale trovare la i in molti nomi propri di frutta e verdura.