Frutta con la o: elenco con caratteristiche e periodi

http://www.25alsecondo.it/?p=1648

La frutta con la o potrebbe non essere dichiarata come frutta. Non confondiamo assolutamente le idee a nessuno, quindi andiamo a dare il giusto elenco della frutta della o e anche come mai si può definire frutta. Curiosi di capire cosa diciamo?

Allora l’unica frutta con la o è: l’oliva. Ci sono tante varietà come:

  • Oliva verde
  • La Leccino
  • Oliva nera
  • La coratina
  • Ogliarola barese

Si pensa che l’oliva non è un frutto, ma essendo il seme della fruttificazione della pianta di olivo, è normale che essa debba rientrare nella lista della “frutta”.

Quindi se pensate che era un seme, avete sbagliato.

Periodi di raccolta

La raccolta delle olive varia da settembre a dicembre, anche perché a gennaio c’è la prima potatura prima della fioritura.

Tuttavia ci sono dei periodi diversi per raccogliere le olive e avere un olio eccezionale. L’oliva verde, da cui spesso si trae l’olio di oliva extravergine, deve essere raccolta da settembre ad ottobre.

Le olive nere si ha una raccolta tra ottobre, novembre e primi di dicembre

Mentre l’oliva coratina, che ha una bella colorazione, deve essere raccolta nei mesi di settembre a ottobre, per non danneggiare l’olio. Infatti, essa deve venire raccolta prima della stagione delle piogge.

Per l’ogliarola barese e l’oliva leccino hanno una raccolta da settembre a novembre, prima che il freddo le vada a far marcire.

Caratteristiche della frutta con la o

Le caratteristiche delle olive sono diverse, altrimenti non esisterebbe tante varietà.

Le olive verdi hanno una colorazione che varia da verde intenso a verde chiaro, la loro grandezza è medio grande. Le olive verdi sono tonde in modo perfetto con un colore assolutamente nero intenso.

Parliamo ora di quelle che sono più particolari. L’oliva leccino è bella da vedere, perché hanno una doppia colorazione. La forma è allungata. Nella parte dove c’è il “picciolo” che è legata al ramo, l’oliva si presenta di colore verde poi va a sfumare fino a diventare nero.

Mentre l’oliva coratina ha una forma ovale, con un colore rosso o bordeaux, ma nella “punta”, cioè nella parte finale è verde chiaro.

Infine, l’ogliarola barese e di un viola molto scuro, quasi nero e con una forma tonda perfetta, ma particolarmente morbida è piena di polpa.

Bontà tutto l’anno

L’oliva non è solo un frutto da cui trarre l’olio, che ha reso famosa l’Italia in tutto il mondo. Le qualità permettono di avere un sapore diverso con delle proprietà interne molto importanti per l’organismo.

Tuttavia le olive si possono anche conservare sotto aceto o sottacqua, in modo da averle tutto l’anno. Infatti è un cibo che spesso ricorre in molte ricette e zuppe invernali.