Scimmietta cappuccino: dove vive, cosa mangia, quante dita ha?

http://www.25alsecondo.it/?p=1077

Ci sono vari tipi di scimmie, ma questa è la più conosciuta per la sua innata simpatia, intelligenza e per i suoi colori che ricordano il vestiario dei monaci cappuccini. Appunto da qui prende la sua denominazione. 

Questi animali sono simili all’uomo tanto alle volte da sembrare di comprenderne gli stati d’animo e da imitarne i comportamenti. Queste simpatiche scimmiette vivono nell’America centrale e Latina, e il loro habitat è la foresta tropicale. Questo spiega la loro totale assenza nei parchi zoologici.

Nonostante non sia stata dichiarata a rischio di estinzione, ci sono alcune sottospecie di questa razza di cui sono rimasti in natura solo pochi esemplari. Dato che vivono in gruppo, soffrono la separazione dai cuccioli che spesso vengono cacciati illegalmente dai bracconieri per essere rivenduti al mercato nero o per realizzare film e pubblicità, il tutto estremamente nocivo per la salute sia psicologica che fisica della specie.

Le scimmiette cappuccino, è bene lasciarle vivere nel loro habitat naturale, e anche il possesso come “animale domestico” è una pratica crudele punibile penalmente. L’Italia per fortuna è uno dei paesi che ha aderito alla convenzione per la tutela di questa specie, un accordo stipulato con altri Stati per la protezione sia delle piante che appartengono a particolari habitat che animali in via di estinzione.

Dove vivono?

Vivono in branco, composto da 16-20 individui principalmente nelle foreste tropicali dell’America centrale, nell’America Latina. Alcune sottospecie popolano anche Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Panama, America del Sud, Ecuador e Colombia.

Cosa mangiano?

Questa specie essendo onnivora è solita cibarsi di frutta e insetti. Si procura il cibo sia nel bosco che raccogliendolo da terra e utilizza la sua lunga coda per cacciare e prendere la frutta dagli alberi. Mangia anche la polpa dei frutti maturi, scartandone i semi. Oltre alla frutta mangia anche fiori, foglie e semi, ragni, vespe, cavallette, scarafaggi, termiti, piccoli animali come lucertole, uova di uccelli, rane e molluschi.

Quante dita ha? Caratteristiche delle scimmiette cappuccino

Con un carattere dispettoso e un istinto molto curioso, questa specie può raggiungere massimo i 45 cm di lunghezza, con un abbondante pelo di colore nero e qualche ciuffetto marroncino chiaro sul manto, che ricorda l’abito talare dei frati cappuccini.

Questi piccoli esemplari hanno una coda prensile di circa 50 cm, molto sensibile che gli serve per arrampicarsi sugli alberi e la utilizzano quasi fosse una quinta zampa. Queste hanno 5 dita ciascuna, e ciò le rende simili alle mani dell’uomo, molto utili per cibarsi e muoversi nella foresta. Gli occhi vispi ne mostrano la spiccata intelligenza e curiosità, riconducibile ad esempio all’uso dei sassi per spaccare le noci.

Molti studiosi hanno osservato a lungo il loro comportamento e si sono accorti che il loro “schiaccianoci” fatto di sassi, è uno dei metodi che sono solite tramandare anche ai più piccoli, per imparare a cibarsi da soli.

Sono animali che vivono in branco, quindi il concetto di comunità, di condivisione e aiuto reciproco sono molto sentiti in questa specie. Di fatti, per lavarsi si aiutano l’un con l’altra, anche utilizzando delle cipolle che afferrano abilmente e strofinano sul corpo per tenere lontane le zanzare, gli insetti e i parassiti.