Squali: quali razze esistono e dove si trovano?

http://www.25alsecondo.it/?p=690

Quando pensiamo al mare, ci viene in mente un pericolo sotto forma di animale veramente pericoloso anche per l’uomo: lo squalo.

Conosciuto anche con il nome “Pescecane“, questo predatore esiste dai tempi dei dinosauri, domina con terrore le acque salate dei mari e oceani del mondo, vediamo quante razze, pericolose o meno, esistono.

Quali razze sono?

  • Squalo angelo: riconosce dalla forma piatta, la maggior parte del tempo resta sul fondale marino data la sua capacità di mimetizzarsi.
  • Squalo elefante: anche se le dimensioni sono enormi, può arrivare fino a 10 m di lunghezza, per non parlare di quando apre la bocca per nutrirsi di plancton, non è pericoloso per l’uomo.
  • Squalo pinna nera: le sue caratteristiche sono delle macchie nere nella pinna caudale e dorsale, non attacca l’uomo se non si sente minacciato.
  • Squalo toro: può superare i 3 m di lunghezza e nonostante il suo aspetto minaccioso e pericoloso è uno dei più docili.
  • Squalo martello: può raggiungere i 6 metri di lunghezza, si chiama così a causa della forma del muso: a martello. Particolarmente pericoloso e aggressivo.
  • Squalo nutrice: non supera i 5 metri, si nasconde tra le barriere coralline e si nutre solo di invertebrati.
  • Squalo tagliatore: lungo mezzo metro, i suoi morsi lasciano una cicatrice perfettamente rotonda. Si dice che sia uno dei pichi squali che riesce ad attaccare lo squalo bianco.
  • Squalo bianco: può superare i 9 metri di lunghezza, è il più temuto nel regno marino perché può attaccare anche l’uomo ma dopo il primo morso ci rinuncia.
  • Squalo mako: lungo 4 metri massimo, è una razza aggressiva e imprevedibile, può compiere grandi balzi fino a 6 metri di altezza quando caccia.
  • Squalo volpe: lungo fino 6 metri, lo si riconosce per via della sua coda caudale particolarmente lunga rispetto a quelle degli altri quali, che ha imparato a sfruttare  in caso di attacco.
  • Verdesca: chiamato anche “squalo azzurro”, il corpo è lungo fino a 2 m ed è molto snello, le pinne pettorali sono lunghe e strette. Si muove in branco.

Dove si trovano?

  • Squalo angelo: si trova nel Pacifico.
  • Squalo elefante: abita pure il Mediterraneo.
  • Squalo pinna nera: vive nelle acque tropicali.
  • Squalo toro: lo si può trovare in tutto il mondo alla profondità di 10 – 80 metri, ma è più concentrato nell’Atlantico, nel Pacifico e nell’Indiano.
  • Squalo martello: lo si può trovare nelle coste africane.
  • Squalo nutrice: i suoi habitat sono i fondali marini profondi da 1 a 12 m, nelle acque tropicali e subtropicali nell’Atlantico Occidentale e Orientale, nel Pacifico Orientale, nei pressi delle isole caraibiche e in Australia sulla Grande Barriera Corallina.
  • Squalo tagliatore: si trova nei bacini oceanici del’Atlantico Occidentale e negli oceani tropicali caldi.
  • Squalo bianco: lo si può trovare nel Mar Mediterraneo, sulle coste occidentali del Pacifico, in Sudafrica e Australia.
  • Squalo mako: vive nelle acque tropicali e subtropicali, anche presente nel Mar Mediterraneo.
  •  Squalo volpe: diffusa in tutti i mari subtropicali e temperati, nell’Atlantico, nell’Oceano Indiano, nel Mar Rosso, nel Mar Nero e nel Mediterraneo.
  • Verdesca: vive nelle acque profonde e temperate tropicali dell’Oceano Pacifico, Mediterraneo e Adriatico,