Erbe selvatiche commestibili: quali sono, benefici e utilizzi

http://www.25alsecondo.it/?p=1756

La natura ci regala tantissimi alimenti che sono benefici per il nostro organismo. C’è da imparare dagli animali erbivori che riescono a trarre quello che gli occorre direttamente dalla vegetazione.

Le ricette che sono tradizionali e che caratterizzano molte cucine regionali, hanno sempre una grande quantità di piatti che sono a base di erbe selvatiche. Purtroppo alle volte ce ne dimentichiamo per poi ritrovarli durante sagre o anche negli agriturismi.

Una piccola infarinatura delle erbe selvatiche ci aiuta a recuperarle durante una passeggiata o anche un’escursione.

Lista di erbe selvatiche utili in cucine

La macchia mediterranea è ricchissima di erbe selvatiche che troviamo in diverse stagioni e che sono assolutamente benefiche. Una piccola lista che ci aiuta anche a variare la nostra dieta, dove troviamo:

  • Il cardo
  • Malva
  • Melissa
  • Ortica
  • Piantaggine
  • Acetosella
  • Cicoria
  • Bardana
  • Tarassaco

I loro benefici sono tantissimi come azioni lassative, diuretiche, stimolano la digestione, aiutano e curano i problemi dati da reflusso. Tutte contengono Sali minerali, oli essenziali e acidi che aiutano a produrre una grande quantità di enzimi. Per questo è bene usarla almeno una volta a settimana.

Per ottimizzare e non distruggere i loro componenti si cucinano in due modi. Il primo è quello di sbollentarli e ripassarli in padella. L’acqua raffreddata è buona anche da bere per avere dei decotti purificanti. La seconda ricetta è quella di fare un buon minestrone.

Erbe selvatiche da usare come aromi

Le erbe selvatiche sono anche spezie che usiamo continuamente in cucina. Gli aromi sono usati per insaporire sia pasta che pesce o carne. Tra le erbe più comuni, troviamo:

  • Menta
  • Rosmarino
  • Cappero
  • Finocchietto

Sono comunque usatissime, ma pochi sono le persone che sanno che esse sono erbe selvatiche che crescono anche spontanee nella vegetazione. Anzi sottolineiamo che quando si raccolgono allo stato selvatico, oltre ad essere attenti a eventuali insetti, si ha un sapore intenso rispetto a quelle comprate.

Utilizziamole per depurarci

Ci sono alcuni benefici specifici nelle erbe selvatiche come la cicoria che aiuta per la cura di stitichezza, ma anche per ossigenare il sangue. Contiene tantissimi Sali minerali e vitamine. La menta è un ottimo digestivo che permette di riequilibrare la flora batterica intestinale, oltre ad essere infiammatorio.

L’ortica la si consiglia anche per i bambini che devono avere un aumento del sistema immunitario. Il rosmarino consente di combattere i batteri e gli stati febbrili.

Tutte le erbe selvatiche hanno dei vantaggi da sfruttare e non hanno mai effetti collaterali.