Fumo passivo sigaretta elettronica: fa davvero male?

http://www.25alsecondo.it/?p=1661

Fumare porta delle conseguenze, per questo si cerca di informare, il più possibile, gli utenti finali.

La sigaretta elettronica è stata un’invenzione che non ben compresa dal principio. Essendo un nuovo prodotto, dove si fumano, aspirano, dei liquidi con presenza di nicotina, non ci sono chiari effetti nel lungo termine.

Ormai sono oltre 10 anni che vediamo la sigaretta elettronica esposta in vendita anche presso i tabaccai. Non è più fumare, si chiama “svapare”. Adesso si iniziano ad avere dei risultati che comunque sono discordanti.

Alcuni dichiarano che ci sono dei problemi di salute, specialmente nei giovanissimi, altri invece dichiarano che non porta ad avere alcun effetto, se non dei malesseri di breve durata.

La realtà è che solo tra altri 20 anni si potranno vedere quali sono i danni, se ce ne sono, dell’usare la sigaretta elettronica. Tuttavia possiamo dare le prime informazioni e anche chi dovrebbe usarla e chi non deve assolutamente iniziare a svapare.

Quali sono i problemi del fumo passivo

L’America è stato il primo a lanciare la sigaretta elettronica sul mercato. Proprio perché c’è una “feroce” guerra contro le sigarette. Siccome gli utenti non rinunciano a fumare, si è creato un prodotto alternativo dove si “pensa” che non ci siano effetti gravi per la salute.

Proprio qui ci sono stati i primi dati, alcuni molto allarmanti sui problemi dati dal fumo passivo. Svapare porta ad avere dei malesseri provvisori o che si propongono nel breve termine, come:

  • Fiato corto
  • Polmoni soffocati
  • Bruciore alla gola
  • Stanchezza cronica se si è disidratati

Fin qui non ci sono dei problemi gravi, ma se parliamo dei giovanissimi che svapano, ci sono:

  • Riduzione dello sviluppo naturale dei polmoni
  • Zone polmonari che riducono i loro movimenti
  • Assuefazione peggiore della sigaretta
  • Intorpidimento o anche crampi muscolari

Qui si ha una problematica che è diversa e che compromette lo sviluppo del singolo individuo.

Liquido con o senza nicotina?

Per svapare in modo sicuro si deve preferire il liquido senza nicotina. In questo modo non si hanno delle “tossine” che rendono assuefatti.

Mentre, per coloro che stanno smettendo di fumare la sigaretta, possono iniziare ad usare la sigaretta elettronica con la presenza di nicotina. In questo caso è il consumatore che sceglie la dose di nicotina.

Sigaretta elettronica, il trend dei giovanissimi

La sigaretta elettronica e la moda di svapare è il trend dei giovanissimi. Già dai 18 anni, quando l’organismo è ancora in fase di sviluppo adulto, si inizia ad usare questo prodotto.

Il problema è che anche la piccola percentuale di nicotina viene assorbita in modo immediato, al contrario di quello che è presente nelle sigarette. Ciò rende immediatamente dipendenti questi utenti.