Scorporo fattura: che cos’è e come si fa?

http://www.25alsecondo.it/?p=747

Quando ci affidiamo agli avvocati bisogna tenere in conto che loro sono liberi professionisti e quindi sul valore del proprio lavoro ci aggiungono l’IVA (acronimo di Imposta sul Valore Aggiunto). Per calcolarlo bisogna usare un’operazione oppure semplicemente esistono siti internet che te la possono calcolare al posto tuo, ma ovviamente bisogna conoscere tutti i dati e la percentuale esatta che ci da l’avvocato in questione.

Che cos’è?

Lo Scorporo è una fattura che serve per sottrarre e separare l‘IVA dall’importo pagato a un avvocato, oppure dopo un’acquisto di un prodotto in cui è presente la percentuale numerica dell’IVA.

Il risultato che si ottiene corrisponde al numero da pagare al Fisco e anche il valore del bene.

Il termine da usare in questo caso è “scorporare” e in molti casi viene calcolato da un contabile legale o aziendale.

Questo risultato finale è importante per imprese, aziende e società che hanno a che fare con la Partita IVA per i propri acquisti e venderli poi sul mercato, tutto questo per stare in regola col Fisco e con i vari venditori.

È un’imposta obbligatoria e se non viene calcolata si va incontro a una serie di multe e richiami che possono aggravare la situazione e possono anche essere a rischio di  denuncia e, nei casi più gravi, può portare alla chiusura dell’azienda in questione.

Come si fa?

Il calcolo non è difficile per chiunque ha delle conoscenze nel mondo della matematica e nei calcoli aziendali.

Esistono 2 modi per calcolare lo scorporo:

  •  La formula da ricordare e da conservare se non la si conosce è la seguente:

Formula : percentuale IVA = base obbligatoria.

Di solito la percentuale dell’IVA è del 22%, per quanto riguarda gli avvocati; se invece si parla di attività teatrali, di cinema, turismo, opere edilizie l’IVA può arrivare fino al 10%.

Mentre i beni sono alimentari, libri, stampa, opere pro l’abbattimento delle barriere architettoniche l’IVA è del 4%.

Per le cooperative sociali, sanitarie ed educative l’IVA è del 5%.

A seconda di quello che si vuole pagare il prezzo e la percentuale cambia.

  • Per trovare la tassa obbligatoria (I) si può seguire un altro calcolo e sapere prima di tutto il prezzo dell’IVA (A):

: A * 100 / 150 : A/1,50

Se la si vuole calcolare a casa con tutta tranquillità dopo un acquisto abbastanza importante, su internet si possono trovare molti siti che hanno lo scopo di controllare l’operazione.

Ovviamente questi portali sono controllati e sicuri per ogni tipo di operazione si voglia fare, si può trovare anche il calcolo per le spese legali degli avvocati.

L’unica cosa fa fare è raccogliere tutti i dati e metterli negli spazi giusti, una volta scoperto il risultato si controlla se è uguale a quello scritto sulla fattura.