Sigarette elettroniche: come scegliere un box mod

http://www.25alsecondo.it/?p=2017

Le sigarette elettroniche con box sono tra quelle che vantano maggiore potenza nelle prestazioni e sono senza dubbio tra le più apprezzate al momento nel mondo dello svapo anche per il loro raffinato design. Spesso, infatti, le box presentano forme e linee decisamente accattivanti, che rendono l’esperienza di svapo ancora più gratificante, anche dal punto di vista estetico.

In commercio ne esistono numerosi modelli, motivo per cui è indispensabile optare per proposte di comprovata qualità, come questi box sigaretta elettronica di Vapeshopitalia.com, e-commerce specializzato che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento nel settore.

Sul portale è possibile trovare sia box mod elettroniche che meccaniche, per soddisfare le più diverse esigenze di svapo degli appassionati e di chi si avvicina per la prima volta al mondo delle e-cig.

Caratteristiche delle box mod

La box mod presenta delle caratteristiche diverse dai modelli classici di sigaretta elettronica ed è stata nel tempo affinata, attraverso tecniche di produzione che hanno permesso di mettere a punto i modelli oggi maggiormente richiesti in commercio.

Le sigarette elettroniche con box mod possono inoltre disporre di una batteria integrata che consente di ottenere una durata più o meno lunga con una singola carica.

I punti di forza principali di questi strumenti sono:

  • Elevata solidità e quindi massima resistenza;
  • Maggiore versatilità nell’utilizzo;
  • Alta efficienza nella resa;
  • Lunga durata della batteria;
  • Facilità di utilizzo.

Per questi motivi, la box mod riscuote ultimamente molto apprezzamento negli utilizzatori, tanto da essere tra i modelli attualmente più ricercati sul mercato.

La box mod comunque può essere sia di tipo meccanico che elettronico, con l’unica differenza che risiede nel meccanismo alla base del funzionamento del circuito.

Il bottom feeder, detto BF, è invece un sistema in cui è la pressione manuale a far salire il liquido all’interno dell’atomizzatore. Di conseguenza, vengono utilizzate senza il serbatoio e hanno ottenuto molto successo perché permettono all’utilizzatore di svapare attraverso il cosiddetto tasto fire. Questa tecnica viene comunemente detta squonk.

Modelli di box per sigarette elettroniche e caratteristiche

Per quanto riguarda la box mod di tipo elettronico, va precisato che è caratterizzata dalla presenza di un circuito, appunto di tipo elettronico. Questo ha il vantaggio di legarsi ad un controllo della resistenza e di disporre di vari sistemi di sicurezza che hanno il merito di rendere sicuro l’uso per tutti gli utilizzatori.

Questi modelli, inoltre, contengono solitamente anche un connettore che serve per collegare il pin della sigaretta, il suo serbatoio e il sistema elettronico. Rispetto agli altri modelli, quelli con il box ti tipo elettronico sono caratterizzati da una più elevata resistenza. Questa è espressa in ohm, come avviene in ogni circuito elettrico.

Le box di tipo meccanico hanno invece il pregio di essere molto facili da utilizzare. Un sistema di tipo meccanico si basa sulla presenza di una batteria che a sua volta fornisce l’energia necessaria all’atomizzatore per funzionare. In questo caso, non è necessario siano presenti sistemi di controllo elettronico o funzioni di variazione della funzionalità termica e il loro funzionamento si basa su leggi fisiche e chimiche molto complesse.

I circuiti più apprezzati in generale per le box sono il DNA, il Dicodes, il sistema bottom feeder (BF) e l’Yihi. La scelta di questa tecnologia prevede quindi un maggior coinvolgimento della persona che la utilizza e per questo risulta oggi molto apprezzata e ricercata.