Riscopriamo la musica italiana: 5 gruppi che devi conoscere

http://www.25alsecondo.it/?p=17

pfmDa diversi anni ormai siamo diventati totalmente esterofili. Con il tempo ci siamo abituati ad apprezzare, anche nella musica, più quello che ci viene propinato dall’estero snobbando i prodotti nostrani. Se è vero che la musica italiana non ha goduto sempre di buona salute è altrettanto vero che la musica prodotta all’estero, spesso, non è da meno.

Inoltre, c’è da aggiungere, che l’ostacolo della lingua per molti è una barriera insormontabile. Insomma spesso si finisce per ascoltare una canzone solo perchè è orecchiabile senza nemmeno conoscerne il testo. A questo proposito sarebbe interessante riscoprire alcuni gruppi italiani del passato che hanno fatto la storia della musica nel nostro paese.

La nostra redazione ha voluto, così, realizzare una piccola classifica dei gruppi più interessanti che non tutti conoscono e che varrebbe la pena, ancora oggi, riscoprire. Ovviamente la classifica è frutto delle nostre opinioni personali espresse senza essere degli “addetti al settore”.

1) PFM: la Premiata Forneria Marconi ha realizzato alcune delle canzoni più belle, molte delle quali sono state apprezzatissime anche all’estero. Non a caso è stato l’unico gruppo italiano entrato nella top 100 della famosa rivista Billboard. Il pezzo più rappresentativo della band è Impressioni di Settembre, piccolo capolavoro della musica italiana.

2) Banco del mutuo soccorso: gruppo progressive nato a Roma negli anni 70 e diventato in breve tempo famoso in Italia e all’estero. La band ha pubblicato circa 18 album e dato vita ad innumerevoli concerti. Un gruppo storico che ancora oggi, saltuariamente, si esibisce.

3) Area: definire gli area è difficilissimo perchè si tratta di un gruppo estremamente versatile che nel corso degli anni si è fatto influenzare (volutamente) da diversi generi musicali dando vita ad un mix di suoni unico nel suo genere. Il leader, Demetrio Stratos, è ancora oggi considerato un vero guru.

4) I Corvi: gruppo che deve essere assolutamente riscoperto se si è appassionati del beat. La loro canzone più famosa, Un ragazzo di strada, è stata cantata con successo da tantissimi cantanti nel corso degli ultimi 30 anni.

5) Le Orme: il gruppo per chi ama il rock progressive di qualità. Apprezzatissimi all’estero Le Orme hanno scritto canzoni di indubbio valore artistico. La loro musica ha segnato intere generazioni ma oggi sono pressochè sconosciuti tra i più giovani. Peccato!