Quanto mistero sul creatore del Bitcoin

http://www.25alsecondo.it/?p=33

bitcoinIn queste ultime ore si è diffusa la notizia che un fantomatico hacker avrebbe violato l’email del creatore del Bitcoin e sarebbe pronto a rivelarne l’identità. Quello che molti non sanno, infatti, è che intorno a Satoshi Nakamoto, inventore della moneta virtuale, c’è un mistero da far invidia ad un moderno film thriller.

La vera identità di quest’uomo, infatti, non è mai stata provata. E pensare che perfino la Cia avrebbe provato a rintracciarlo per chiedere spiegazioni circa la sua attività, facendo solo buchi nell’acqua. E parliamo di un uomo che, secondo molte fonti giornalistiche, potrebbe valere qualcosa come 400 milioni di dollari.

Ma veniamo ai fatti che, a dir la verità, hanno qualcosa di davvero incredibile. In questi giorni un certo Jeffrey, fantomatico hacker, avrebbe messo l’annuncio di aver violato un’email usata dal creatore del Bitcoin e di essere pronto a rivelarne l’identità qualora il suo conto virtuale raggiungesse i 25 bitcoin, ossia poco più di 9000 euro.

Al momento, però, l’acker è ancora lontano dall’aver raccolto quella cifra al punto tale che la nostra redazione ha voluto immaginare un finale a cui in pochi hanno pensato. E se si trattasse di una trovata pubblicitaria per dare ulteriore visibilità a questa nuova moneta virtuale?

Essendo la figura del suo creatore avvolta da un alone di mistero perchè non creare ulteriore suspense e spingere siti e portali di tutto il mondo a parlarne? Ovviamente non ci è dato sapere se si tratti di una cosa vera o se sia davvero, come abbiamo ipotizzato, una trovata di marketing. Tuttavia quello che ci chiediamo è se sia davvero possibile che un uomo rimasto nell’anonimato per tanti anni e riuscito a sfuggire perfino a organi governativi di messo mondo possa lasciare tracce su una casella email di un account gratuito.