Come passare le vacanze in Campania

http://www.25alsecondo.it/?p=511

Viaggiatori e turisti da tutto il mondo scelgono di visitare la Campania, per immergersi nella sua vitalità, nei suoi profumi e nei colori del suo territorio. È una regione che vanta alcuni dei luoghi più belli al mondo, spesso meta di coppie innamorate che decidono di coronare proprio qui il loro sogno d’amore con matrimoni fiabeschi.

La Campania ha una storia antica e interessantissima: originariamente abitata dalla popolazione degli Osci in epoca preistorica, subì in seguito la conquista da parte delle popolazioni greche. Seguì quindi una successione di vari popoli che vi si insediarono: Sanniti, Romani, Longobardi, Spagnoli e i Borboni, fino ad arrivare all’annessione al Regno d’Italia.

Il suo territorio è variegato: le dolci colline si alternano ai massi rocciosi delle montagne e alle vallate pianeggianti che degradano verso il mare. Gode di un clima mite e soleggiato durante tutto l’anno, che la rende meta perfetta per escursioni e gite sia in estate che in inverno.

Non mancano le mete artistiche e culturali: qui potrete visitare i bellissimi siti archeologici di Ercolano e Pompei, Paestum e le sue rovine di epoca greca, così come la meravigliosa Reggia di Caserta, costruita dall’architetto Vanvitelli, sul modello della reggia francese di Versailles.

Vi attendono per una visita anche tantissimi parchi naturali, di cui ricordiamo forse il più noto, ovvero il Parco Nazionale del Vesuvio.

Anche la gastronomia campana renderà il vostro soggiorno indimenticabile: assaggerete deliziosi piatti a base di pesce e frutti di mare, come la spigola all’acqua pazza e la profumata impepata di cozze, ma anche formaggi squisiti e dolci prelibati: uno tra tutti, la sfogliatella, un guscio croccante ripieno di morbida crema. Preparate i bagagli, allora, perché si tratta di un lungo viaggio interessante e ricco di sorprese: seguiteci alla scoperta di questo luogo magico!

Al Mare in Campania

Il mare della costa campana è splendido e comprende anche le località balneari delle isole che lo costellano. A seconda delle località, la costiera è suddivisa in zone ben precise che assumono denominazioni diverse. A ridosso della Regione Lazio troviamo il litorale Domizio-Flegreo: parte dalle zone di Vagnole e Mondragone ed arriva fino a Cuma, comprendendo anche le isole di Ischia e Procida.

Le spiagge sono per la maggior parte sabbiose: le strutture di ricezione, come alberghi o campeggi, sono abbondantemente dislocate sul territorio. Incontriamo quindi la zona del Golfo di Napoli, con le splendide Posillipo e Marechiaro, quartieri della città dove mare e scogli sono a pochissimi passi dal centro città.

Nelle immediate vicinanze, verso Torre del Greco e Torre Annunziata, abbiamo la zona Veusuviana, antistante ai siti archeologici di Pompei ed Ercolano. Qui vennero edificate moltissime ville in epoca romana. Scendendo ancora verso Sud, ecco apparire la splendida Costiera Amalfitana, con Sorrento, Postano, Amalfi, Capri e tantissimi altri paesini deliziosi e pittoreschi. Qui gusterete specialità culinarie davvero sublimi, dopo aver passato la mattina in una caletta a godervi il mare azzurro.

Salite a Ravello, a Villa Cimbrone, e godetevi il magnifico panorama mozzafiato sulla costa. Nel proseguire il vostro cammino incontrerete il Golfo di Sorrento, con il suo bel lungomare costruito nel secolo scorso: a Sud della città si estende invece la Piana del Sele, dove il mare lambisce una spiaggia di sabbia davvero ampissima.

A Sud di Paestum si trovano invece la zona del Cilento ed il Golfo di Policastro: la costa è rocciosa e frastagliata, con promontori e scogli rocciosi ricchi di vegetazione tipicamente mediterranea. La spiaggia più amata dai bagnanti è Capo Palinuro, che ebbe il suo nome dal mitico nocchiere di Enea. Il mare è sempre limpido e cristallino, la costa è un fitto intrico di calette e grotte scavate nella roccia: amatissimo anche da chi pratica immersioni e snorkeling, i suoi fondali sono ricchi di pesci e coralli rossi.