Cosa vedere a Montreal, dove mangiare e come arrivare

http://www.25alsecondo.it/?p=1179

Montréal, capoluogo della regione del Quebec, il suo appellativo alla montagna caratterizzata da tre punte su cui è nata la città, il Mont Royal, oggi un parco botanico. Tempo fa i quartieri che suddividevano Montreal erano de le città autonome e sono tutti differenti fra loro, specialmente per quanto riguarda lo stile che passa dal colonialismo francese, con le strade formate da ciottoli, al quartiere chiamato Bohemien Plateau, certamente più moderno.

Montréal si trova a 31 m sopra il livello del mare e, nel 2007, contava 3 milioni e mezzo di abitanti. Trovandosi nella valle del fiume San Lorenzo, dista 1400 km dall’oceano Atlantico. Questa città è seconda per superficie e densità di popolazione solo alla capitale Toronto, che si trova nell’Ontario.

Un po’ di storia di Montréal

All’epoca della colonizzazione da parte dei Francesi (nell’anno 1535), Montréal era solamente un insediamento di nativi indiani (tribù degli Hochelaga); nel 1624 si diede inizio alla costruzione della capitale della colonia Europea, e divenne un importante punto di commercio delle pelli; dopo la presa di possesso militare da parte degli inglesi, Montréal divenne la più grande città della vallata di San Lorenzo.

Nell’anno 1759 Montreal aveva più di cinquemila abitanti e nel 1824 venne costruito un canale utile a varcare il fiume Lachine, che scorreva a sud dell’isola. Nel XIX secolo la costruzione delle ferrovie che devia alla fondazione della prima sede di controllo e gestione delle mi commerciali, la Canadian Pacific Railway.

Cosa vedere a Montréal

C’è da dire che Montréal è una di quelle città perfette per essere visitate in qualunque mese dell’anno, essendo dotata di enormi spazi verdi e di diverse attrazioni; anche d’inverno, pure se le temperature sono abbastanza gelide, è stupenda da visitare sotto il periodo di Natale. Ecco ciò che, secondo noi, non potete perdervi andando a Montréal:

  • Il centro della città è senza dubbio una delle aree più piene di locali e ristoranti, lo si può considerare il nucleo vitale e il cuore vibrante della città, ricco di vita sia diurna che notturna, grazie ai musicisti che agli artisti di strada. Per quanto riguarda i mezzi di trasporto il centro di Montréal è un vero e proprio punto di orientamento per fare un tour della città, anche con la metro, poiché nelle vicinanze si trovano le fermate Place d’Armes, Champ des Mars.
  • Notre Dame de Montréal: si trova nella parte più storica del centro di Montréal, precisamente a 5 minuti di distanza dalla piazza Jacques Cartier. Di stile neogotico, l’inizio della costruzione di questa basilica si può datare nel 1824. Il soffitto è particolare perché ricorda la Saint Chapelle di Parigi, dado che riproduce un cielo stellato, mentre le vetrate rappresentano scene bibliche.
  • MAC, il museo d’arte contemporanea: si trova nella Place des Festivals ed è raggiungibile dalla piazza principale con i mezzi ma anche tramite una bella passeggiata. È stato fondato nel 1964 raccoglie più di 300 opere gli artisti canadesi ma anche internazionali.
  • Vieux Port: Comprende quattro moli ed è un tratto pedonale lungo 2 km e mezzo che affaccia sul fiume di San Lorenzo. Lungo questa area, adulti e bambini possono trovare durante delle loro vacanze tantissime attività da svolgere. Da questo porto c’è la possibilità di partecipare a molte escursioni.
  • Come in tutte le città neanche a Montreal manca un grande parco, con tante attrazioni quali il Museo delle Scienze e la ruota panoramica.
  • Mercato di Jean Talon: si tratta di uno dei più grandi mercati all’aperto che si trova nel quartiere italiano e inaugurato nel 1933. Grazie al fatto che i negozi e i banchi offrono una gran varietà di prodotti canadesi, che sia frutta o verdura, carne o pesce, un vero punto di incontro per tutti, cittadini  stranieri.