Waterland: dove si trova, come arrivarci e cosa vedere

http://www.25alsecondo.it/?p=1176

Waterland è essenzialmente una regione dell’Olanda Settentrionale con una superficie di circa 115 km² di superficie ed in cui vivono 17.058 abitanti (come attesta un censimento del 2010) con una densità di 147 abitanti per km². Retto dall’amministrazione del capoluogo Monnickendam, sorge lungo la linea costiera del lago olandese più vasto, lo Jsselmeer.

Un paradiso turistico rimasto ad un secolo fa

Spesso, quando si intende intraprendere un viaggio e si sceglie come meta i Paesi Bassi, ci si sofferma solo alla visita della capitale Amsterdam, così ricca di arte e di storia (soprattutto di cimeli sopravvissuti alla crudeltà dei totalitarismi durante la Seconda Guerra Mondiale). Invece, a pochi minuti di strada dalla capitale olandese ci sono tanti altri posti e borghi che vale la pena visitare e, spesso, i blogger dei viaggi fanno riferimento ad una regione chiamata Waterland, che si estende sulle rive del lago artificiale più grande dei Paesi Bassi, separato dal Mare del nord da una diga dalla lunghezza di ben 32 km (la Diga del Nord).

I borghi del Waterland

Perfetta per una gita fuori porta, la regione del Waterland dista davvero pochi chilometri dalla capitale olandese. Caratterizzata da paesini, disseminati nelle pianure (polder), dove la tranquillità è la maggiore prerogativa, è certamente l’ideale per allontanarsi dal traffico caotico di Amsterdam. Facciamo un rassegna dei villaggi più popolari e visitati:

  •   Volendam: è il primo villaggio che viene in mente se si pensa alla parola tranquillità, con i suoi canali sulla baia di Gouwzee e le tipiche case olandesi fatte di legno. La cittadina è dotata di un porto, dal quale si può raggiungere Marken, un caratteristico villaggio dove si pratica la pesca.
  • Edam: villaggio conosciuto perché porta il nome di un formaggio molto apprezzato. In questo luogo infatti è attivo sempre il mercato (specie nei mesi estivi) dove si può approfittare della degustazione dei formaggi prodotti nella regione.
  • Zaanse Schans: villaggio caratteristico per i suoi mulini a vento e sede di una rinomata fabbrica di cioccolato: oltre a ciò il paese offre opportunità di relax, immergendosi nelle tradizioni olandesi, tra i negozi di intagliatori di zoccoli e produttori di formaggi o cioccolata.
  • Broek: un tempo fu uno dei luoghi di ritiro degli illustri personaggi che comandavano la Compagnia delle Indie Orientali. Si trova a metà strada tra il capoluogo Monnickendam e un po’ più a sud del villaggio di Marken
  • Monnickendam: dita a 10 chilometri da Amsterdam ed è il capoluogo della regione Waterland. Fino all’anno 1991 era un comune autonomo finché non venne annesso all’amministrazione del Waterland. Il 1500 fu un secolo duro per il capoluogo, dato che  vide due incendi a 13 di distanza.

Come raggiungere i villaggi

Se siete già ad Amsterdam con un Waterland ticket cumulativo di €10, si ha la possibilità di usufruire delle corse illimitate sia in battello che in bus, e si possono visitare tutti i paesi della regione. Per arrivare invece a Zaanse Schans bisogna prendere un treno regionale dalla stazione principale di Amsterdam.