Viakal anticalcare: quando usarlo? è rischioso per la salute?

http://www.25alsecondo.it/?p=1147

Il calcare insieme alle incrostazioni, si depositano su tutte quelle superfici che entrano costantemente a contatto con l’acqua, ovvero in bagno e in cucina. Ciò è provocato dai sali minerali presenti nell’acqua e prevenirne la formazione è impossibile. Nonostante ciò però si può ricorrere a rimedi come l’utilizzo del Viakal. 

Quando usare il Viakal?

Le formazioni di calcare e incrostazioni oltre ad essere antiestetiche in ambienti come cucina e bagno, dove l’igiene deve regnare sovrana, sono anche molto pericolosi per gli elettrodomestici in quanto ne compromettono le funzionalità. Queste formazioni sono dovute alla presenza di sali minerali nell’acqua e difficilmente si riesce a contrastarne l’insorgenza.

Il prodotto più famoso, che esiste in commercio, realizzato proprio per contrastare la formazione e rimuovere il calcare già formato, è Viakal. Un anticalcare dalla formula a doppia azione. In commercio ne esistono tre tipologie:

  • classico: ottimo da utilizzare in tutta la casa, ma particolarmente indicato per la cucina e il bagno, in quanto svolge una duplice funzione: rimuove in profondità le incrostazioni più difficili, lasciando una patina trasparente di protezione per future formazioni di calcare. Il prodotto assicura, se utilizzato quotidianamente pulizia e brillantezza;
  • aceto: questa formula realizzata con estratti di aceto risulta essere perfetta per la cucina. Rimuove il calcare più resistente lasciando le superfici brillanti e profumate di aceto. Usato costantemente aiuterà a mantenere e fare tornare splendenti tutte le superfici della vostra cucina;
  • igienizzante: formula indicata per il bagno. Si tratta di un gel che funziona su tutte le superfici e che pulisce a fondo anche i residui di sapone oltre che quelli di calcare. Lo si può utilizzare anche per pulire lavandini, piani cottura, pavimenti, sanitari, piastrelle, box doccia (in vetro o plastica) e rubinetti cromati. Basta versare un po’ di Viakal sulla superfice da pulire aiutandosi con un panno umido o asciutto e risciacquare con acqua. Per tutte le incrostazioni più difficili da rimuovere è consigliato lasciarlo agire per un tempo massimo di 5 minuti, trascorsi i quali si può procedere alla rimozione con acqua.

Non occorre asciugare le superfici non appena si è utilizzato il Viakal e non va utilizzato su superfici come oro, argento, rame e alluminio, parti colorate, smalto seppure vecchio o consumato, bollitori in plastica, pietre come marmo, superfici calde, graffiate e negli elettrodomestici.

Viakal è pericoloso per la salute?

In vendita esistono anticalcari di varie marche dai più generici a quelli indicati per determinati ambienti e superfici incrostate. Tutti però sono realizzati con componenti tossici per l’uomo oltre che per l’ecosistema. Quando si utilizzano, si inalano ingredienti pericolosi e si può anche venire a contatto con sostanze acide e corrosive. Ecco perché bisogna prestare molta attenzione durante l’utilizzo.

La soluzione migliore sarebbe utilizzare prodotti ecologici, che sono altrettanto efficaci ma che soprattutto proteggono la salute, non inquinano e sono sicuri al 100%. Un concentrato di limoni in polvere, potrebbe essere un ottimo rimedio da utilizzare come anticalcare, per ovviare al problema della pericolosità degli agenti chimici, che si scioglie a contatto con l’acqua ed è inodore.