Il trasporto si fa smart: ecco i nuovi carrelli saliscale

http://www.25alsecondo.it/?p=773

Schiena a pezzi? Sembra che sia arrivato il momento di dirvi addio! L’innovazione ha portato grosse novità nel settore dei trasporti e in particolar modo negli strumenti che si utilizzano per farlo. La tecnologia si fa spazio in sempre più settori non ultimo anche quello dei carrelli da trasporto che si stanno facendo sempre più vicini alle esigenze di capitani di aziende, ma soprattutto dei lavoratori.

Una delle più grandi novità introdotte da qualche tempo è il carrello saliscale, lo strumento per il trasporto di merci pesanti che ormai ha mandato in soffitta i vecchi carrelli manuali. Certo questi ultimi possono ancora rispondere all’esigenza di chi non vuole spendere troppo, tuttavia i nuovi saliscale elettrici risultano molto più comodi e sicuri da utilizzare. Andiamo a scoprirne il funzionamento.

I carrelli saliscale: la tecnologia a 3 ruote

In questo momento in Italia nessuna azienda è tanto specializzata nella produzione ci carrelli saliscale quanto la Mario SNC. L’azienda vanta un’esperienza nel campo dei trasporti che dura da più di 25 anni nei quali ha introdotto alcune novità decisive in fatto di carrelli trasportatori che hanno cambiato le condizioni di lavoro di aziende di qualsiasi dimensione.

Basti pensare alle aziende che producono e commercializzano merci pesanti come i fotocopiatori. Si tratta di macchine molto pesanti e difficili da trasportare, specialmente se c’è necessità di muoversi su scala. Molte aziende tendono a impiegare anche 3 o 4 persone per fare un trasporto in sicurezza di una simile merce, ma sul lungo andare questo risulta logorante per le articolazioni e la schiena.

Oltre a questo, bisogna mettere in conto il rischio di infortuni nell’immediato, ma anche la possibilità di danneggiare carico e ambiente circostante. Con Mario carrello saliscale si può prevenire direttamente il problema. Questo strumento offre una soluzione semplice ed efficace e ci sono modelli pensati appositamente per i fotocopiatori.

I vari modelli disponibili

Con l’innovativa tecnologia a disposizione il modello di carrello SC 215 SCF provvede autonomamente al carico della merce su furgone. In questo modo è possibile risparmiare anche sulla manodopera perché non saranno più necessarie 3 o 4 persone per trasportare in sicurezza un’apparecchiatura così pesante.

Aspetto interessante è proprio la portata dei nuovi carrelli che arriva fino a 310 kg, ben oltre i classici carrelli che invece si spingono fino a intorno 250 kg.

E cosa dire invece del modello RD120 SSN? Si tratta di un prodotto ideato e progettato allo scopo di trasportare merci come stufe a pellet o similari anche negli spazi più angusti grazie alla tecnologia automatizzata a 3 ruote.

Uno dei punti di forza di simili carrelli è anche la durabilità nel tempo, sono infatti garantiti per 10 anni dal momento dell’acquisto. Insomma, si tratta di una di quelle spese da fare una tantum, ma che si rivelano come un investimento di lungo termine eccellente per il proprio portafogli, ma soprattutto per tutelare la propria salute e quella dei dipendenti. A volte un solo strumento può davvero cambiare il proprio approccio al lavoro.