Daniele Silvestri: chi è, biografia e discografia

http://www.25alsecondo.it/?p=1259

Cosa vi viene in mente se diciamo: salirò? Immediatamente scatta il tormentone. Una canzone nata dal genio di Daniele Silvestri che ha appassionato anche per un video ironico con un balletto divertentissimo. Daniele Silvestri è un cantautore, cantante, sceneggiatore e attore televisivo. Ufficialmente debutta come cantante e cantautore. Nel 1994 esce il suo film d’esordio “Tarda Tenco” e riceve diversi premi in molte competizioni nazionali.

Nel 1996 compone la colonna sonora del film “Cuori al verde” dove cerca di evidenziare il sentimentalismo con ironia, del film stesso. Un lavoro che, secondo alcune sue dichiarazioni, ha avvertito come una parte importante nella sua crescita lavorativa e personale. Conosciuto dal grande pubblico con al canzone “salirò”, che divenne il tormentone dell’estate.

La vita privata del cantante

Daniele Silvestri è molto geloso della sua vita privata. Classe 1968, romano DOC, ha effettuato studi classici. Non nega che da ragazzo ha amato particolarmente l’estro del cantante Rino Gaetano a cui spesso si è ispirato.

Negli anni 2000 dichiara che sono finiti i suoi giorni da single ed ha una relazione stabile con Simona Cavallari, attrice italiana. Con la Cavallari ha avuto due figli, ma la relazione termina bruscamente nel 2009.

Nel 2012 si sposa con la sua manager, Lisa Lelli, da qui ha avuto poi il suo terzo figlio. Tra le curiosità che avvolgono “l’aura” di Daniele Silvestri c’è la sua forte passione per la politica. Si dichiara un comunista vecchio stampo, anticonformista, ma con un’attenzione alla società e alle sue mutazioni.

Testi e passione, ecco perché scriverle

Daniele Silvestri è stato sempre molto “polifunzionale” nella sua carriera artistica. Ama essere chiamato cantante e cantautore perché le sue canzoni rivelano lati divertenti, ma anche reali della vita. In stile quasi “fantozziano” evidenzia delle verità spesso nascoste della società e non si vergogna di essere un anticonformista.

Ha avuto diverse proposte da molti produttori musicali, ma spesso le ha rifiutate perché non sempre aveva “l’animo proposto alla musica”. Ecco perché ha scelto anche di provare altri lavori come sceneggiatore, attore e anche cabarettista. Alla fine torna comunque sempre dal suo primo amore, cioè la musica.

Tutto quello che scrive rispecchia, chi più o chi meno, un momento della sua vita che vive con diverse emozioni. Forse è anche questo che spesso gli fa cambiare “professione”, ma non si allontana mai dal mondo dello spettacolo.

Daniele Silvestri “salirò’”

La canzone “salirò” è stata una delusione, perché al festival di Sanremo si classificò quattordicesimo, e fu anche una grande soddisfazione, poiché ebbe un successo nazionale. Apprezzatissima e amatissima da giovani e adulti, esso è stato un vero tormentone estivo.

Daniele Silvestri decise di interpretare la sua canzone, sul palco di Sanremo, con il suo collaboratore “ballerino” in stile Rino Gaetano. Le sue esibizioni sono state di grandi ispirazioni per la vena artistica di Daniele Silvestri. Il video clip ha mostrato anche la bellezza del testo, enfatizzando le parole. Una delle sue prestazioni più epiche che ancora oggi ama in modo particolare.