Ramponi semiautomatici: cosa sono e quali scegliere

http://www.25alsecondo.it/?p=1413

Camminare fa bene, ma in inverno non sempre è facile. Ci sono poi gli appassionati delle scalate in montagna, delle passeggiate nella neve e anche gli arrampicatori. Quest’ultimi sono dei “camminatori su parete” che hanno bisogno di avere le giuste attrezzature per essere al sicuro. I ramponi semiautomatici sono un “accessorio” utilissimo che non deve mai mancare nelle case dei paesotti di montagna o dove cade molta neve in inverno. Evidenziamo che i ramponi automatici sono usati per:

  • Trekking
  • Camminare sul ghiaccio
  • Sci
  • Alpinismo
  • Arrampicate
  • Free-climbing

Camminare sul ghiaccio non è facile, anzi è molto pericoloso, specialmente con degli scarponi che non sono adatti. Per aiutare gli utenti a non correre alcun rischio si possono indossare i ramponi semiautoamtici. Cosa sono? Ebbene l’idea della loro creazione è nata dalla “zampa” dell’orso, dove tramite i suoi artigli si offre una maggiore stabilità ed equilibrio.

Oggi esistono tantissimi ramponi semiautomatici. Il modello più comune è quello completo di spuntoni che si infila nel suolo sotto il peso stesso del corpo.

Utili per i “camminatori invernali”

I ramponi semiautomatici sono utili anche per quanto riguarda dei lunghi ed estenuanti percorsi montani. Siccome il “meccanismo” è unico. La sua struttura ricopre la parla del piede, cioè la suola della scarpa che poggia a terra. Questo telaio possiede poi degli spuntoni o arpioni che si infilano nella terra. Sotto il peso del corpo, si introducono senza problemi. In seguito potrebbe poi essere difficili riuscire a sollevare poi il piede.

Sono stati inventati dei modelli di ramponi semiautomatici che si muovono in modo che gli spuntoni si sfilano senza fatica e semplicemente. Infatti, grazie a questo movimento che avviene solo con il passaggio in avanti, si impedisce ad un corpo di cadere indietro. Questi ramponi semiautomatici sono studiati per mantenere un ottimo equilibrio.

In inverno, oltre alla neve, nelle zone montane, è possibile anche avere dei viali e stradine che sono scivolose, ghiacciate oppure anche “brinose”. Danni che rendono molto difficile il camminare, quindi solo tramite i ramponi semiautomatici è possibile non correre rischi.

Ramponi semiautomatici per il Free-climbing

Camminare sul pavimento è facile, ma ci sono anche quelli che camminano sulle pareti, come gli amanti del Free-climbing. Proprio per questi sportivi sono stati creato dei ramponi semiautomatici che sono completi di movimenti anche in verticale. Tramite la loro struttura riescono a garantire degli appoggi sicuri e senza problemi.

Ovviamente, gli spuntoni sono diversi perché, le pareti, hanno una forte azione di “caduta”. Ecco perché si hanno dei modelli con gli spuntoni in obliquo. Tuttavia, proprio grazie a questa loro forma particolare, questi ramponi semiautomatici, permettono di sfilarsi molto facilmente.

Come sceglierli? Attenti al peso

Siccome la struttura dei ramponi semiautomatici deve essere leggera, altrimenti si rischia poi di stancarsi il “doppio”. I modelli più consigliati sono il Salewa Alpinist Combi Ramponi a taglia unica, che costano sulle 65 euro. Il vantaggio è che si possono regolare in modo da avvolgere tutto il piede.

Mentre, per modelli da neve, semplici e facili da indossare, troviamo il modello Auhike Ramponi ad artiglio a 18 denti, che costa sulle 20 euro. Per un modello da alpinismo, Free-climbing e Trekking Petzl Lynx Leverlock Universal, intorno alle 160 euro. Modelli super consigliati perché facili da indossare e sicurissimi.