Come guadagnare con le app: consigli e suggerimenti

http://www.25alsecondo.it/?p=1749

Oggi è possibile guadagnare con le app allo stesso modo in cui si controllano i messaggi, le email e i chilometri effettuati facendo jogging. Per farlo, basta avere uno smartphone, una semplice connessione dati e tanta buona volontà, oltre alla voglia di non perdere mai di vista l’obiettivo. Tuttavia, prima che l’entusiasmo spinga a mollare il lavoro, è importante precisare che non si tratta quasi mai di cifre da capogiro o di guadagni che permettono di vivere di rendita: con un po’ di impegno, è possibile però mettere da parte un interessante gruzzoletto extra.

Si tratta di un fenomeno assai diffuso che coinvolge ogni giorno moltissime persone. Naturalmente, è importante saper riconoscere le app che fanno guadagnare da quelle improduttive: una buona selezione sarà utile al fine di installare sul telefono soltanto le opzioni remunerative, senza correre il rischio di incappare in servizi che richiedono tempistiche eccessive.

In ogni caso, per non rischiare di sbagliare ci si può affidare a portali come Ioinvesto.com, il sito che ha stilato una classifica con tutte le migliori app che danno accesso a un guadagno sicuro. Per avere informazioni più dettagliate in merito, si consiglia di consultare la guida che spiega come guadagnare con le app presente proprio su questo portale specializzato che offre, tra gli altri, consigli e suggerimenti su come risparmiare e investire il proprio denaro per ottenerne un profitto.

Le migliori app per guadagnare

Tra le app più interessanti indicate da Ioinvesto.com troviamo Google Opinion Reward, l’applicazione formulata dal noto colosso statunitense dei servizi online. L’app viene utilizzata dalla società per conoscere i gusti degli iscritti tramite una serie di sondaggi, che vengono inviati ai diversi “panelisti” con una certa regolarità.

Naturalmente, ogni questionario proposto da Google Opinion Reward ha come oggetto le singole preferenze, in particolare per quanto riguarda l’ambito professionale, quello dell’intrattenimento o quello alimentare, tanto per fare qualche esempio. All’invio delle risposte, Google offrirà un credito massimo di 0,75 euro, che va ad accumularsi sulla Google page per poi poter essere riscattato.

Le app che premiano le passioni

Chiunque sia amante dell’avventura su quattro ruote non può farsi sfuggire Payver, l’app che offre un premio per guidare la proprio auto e riprendere i percorsi con il cellulare. Per entrare a far parte del mondo di Payver basta semplicemente scaricare l’applicazione sullo smartphone e seguire le istruzioni per registrare il tragitto effettuato, naturalmente utilizzando opportuni supporti smartphone da auto, per ottenere filmati di ottima qualità. Tutte le riprese saranno utilizzate dalla società per completare le mappe per lo sviluppo della guida autonoma, e ad ogni chilometro effettuato  corrisponde un certo numero di crediti

A chi, invece, ha una vena più artistica e ama condividere i propri scatti su Instagram, viene data la possibilità di guadagnare pubblicando i propri contenuti. L’app da scaricare, in questo caso, si chiama Foap e permette di creare un portafoglio personale di foto e video al quale utenti da tutto il mondo, compresi grafici o grandi aziende, possono accedere per selezionare quelli in linea con le proprie campagne. L’app offre una ricompensa di 5 euro per ogni immagine acquistata e dà inoltre la possibilità di partecipare a interessanti mission.

App per guadagnare e per risparmiare

In alternativa, chiunque volesse orientarsi verso quelle app per guadagnare senza muovere un dito -o quasi- non può non scaricare Slidejoy: un’app che sostituisce la classica schermata di blocco del proprio dispositivo con un messaggio pubblicitario. Per guadagnare del credito, basterà semplicemente visualizzare il messaggio senza cliccare né scaricare altro, considerando che 1000 punti accumulati, sempre conteggiati nella moneta interna, il carat, corrispondono all’incirca a 1 euro di budget.

Le app corrono in aiuto anche quando guadagnare fa rima con risparmiare. Tra queste c’è Spendee app l’applicazione che permette di importare le proprie transazioni bancarie e avere un monitoraggio completo delle entrate e delle uscite. Un modo infallibile per tagliare il superfluo e tutte le spese non necessarie, così da mettere da parte anche un piccolo gruzzoletto.