Preventivo lavori edili: a cosa serve e perché va fatto?

http://www.25alsecondo.it/?p=1363

Una crepa che si estende sulla parete? Una cantina umida e fredda, dove perfino “It” ha paura di entrare? Problemi alle tegole del soffitto? Un immobile, per rimanere inalterato nella sua bellezza e anche nella sua comodità, deve subire delle manutenzioni ordinarie e straordinarie. Le imprese edili, in Italia, sono una ricchissima forza economica. L’unica realtà lavorativa che ogni anno ha un aumento delle richieste e che non ha crisi.

Se la tutela del proprio immobile o di altre strutture, è realmente importante, si deve pensare anche i costi che si avranno. Molti utenti, a causa dei timori riguardo le spese, preferiscono non far eseguire dei lavori che possono essere fondamentali. Volete sapere quanto vi costa un lavoro di ristrutturazione o di nuova costruzione? Allora richiedete un preventivo di lavori edili che vi occorrono a diverse ditte.

Preventivo lavori edili a corpo, che vuol dire

Il preventivo dei lavori edili è utile perché quantifica il saldo totale da spendere. Non solo, esso è necessario anche per qualificare i lavori e i danni che ci sono. Proponiamo un esempio. Un utente che ha bisogno di una ristrutturazione del balcone, può credere che ci deve essere solo una chiusura delle crepe. In realtà potrebbe essere necessario una sostituzione dei travetti, del cemento e di nuove piastrelle.

In base ai lavori edili che ci sono è possibile avere anche un preventivo lavori edili a corpo, cioè su misura. Questo vuol dire che in base ai diversi lavori da fare, ma con un preventivo per i lavori edili, si ha un quadro chiaro di quello a cui si va incontro. A questo punto, la domanda da porsi è: cosa ci deve essere scritto in un preventivo di lavori edili? Le voci corrette sono:

  • Lavori da fare, chiarendo i metodi di “operazione”
  • Materiali
  • Manodopera
  • Rifiniture
  • Varie o extra
  • Costo totale diviso dall’IVA

Ogni voce presente deve avere, a fine riga, il costo a unità. Il tutto deve poi essere fornito dei contatti della ditta edile completa di partita IVA attiva. Si tratta di elementi indispensabili per un preventivo edile a corpo, cioè su misura del problema. Inoltre essi sono utili per una buona protezione e tutela del consumatore finale.

Usare il mondo “online”

I preventivi edili si possono eseguire solo dopo che si effettua un sopralluogo della struttura. Tuttavia, grazie ai nuovi metodi digitali è possibile richiedere dei preventivi online. La prima cosa che vi viene richiesta sono la zona e alcune informazioni generali. In un secondo tempo è possibile che vi vengano chieste delle foto oppure vi arriva un loro incaricato per ispezionare e valutare il tipo di lavoro.

Dopo qualche giorno vi arriverà un’email direttamente sulla vostra casella di posta elettronica. Ciò consente anche di richiedere più preventivi a diverse aziende. Si tratta comunque di un aiuto utilissimo per coloro che magari hanno bisogno solo di piccoli lavori di tinteggiatura, pulizia facciate o anche di eliminazione della muffa.

Siccome ancora esiste una diffidenza verso questo tipo di servizio, dovete sapere che si tratta di una richiesta totalmente gratuita. In pochi semplici click, ecco che si evidenzia la possibilità di avere un preventivo per i lavori edili su misura.

Se il preventivo non viene rispettato?

Molti utenti si lamentano che il preventivo non viene mai rispettato. In realtà si parla di un “problema” che riguarda il cliente perché il preventivo si chiama così perché “previene” un costo. Spieghiamo che cosa vuol dire.

Non sapendo esattamente quali sono i problemi che riguardano una costruzione o una ristrutturazione, si fa una valutazione sui lavori “evidenti”. Tuttavia, se mentre si toglie l’intonaco si scopre una parte del tutto marcia, allora saranno necessari altri lavori. Questo porta ad avere un aumento di altri lavori da eseguire. Quindi i preventivi avranno un costo maggiorato.

Ovviamente, qualsiasi lavoro in “più’” deve essere dichiarato al cliente, che può poi accettare o meno. Se sono fatti dei lavori extra, senza che il cliente lo sappia, allora il cliente può rifiutarsi di pagare il costo maggiorato.